Che cos’è la USP? Qual è la differenza con lo slogan?

by | Mar 25, 2024

La USP, acronimo di Unique Selling Proposition, è una frase che descrive in poche parole il tuo prodotto o servizio in maniera chiara e diretta, dando un’immagine esatta al lettore dei benefici e dei vantaggi che porti.

Si tratta della prima frase che le persone leggono sulla tua insegna, sui tuoi volantini o sul tuo sito web non appena ti notano.

La USP comunica la profilazione preliminare delle persone che sono più o meno in target con i servizi o i prodotti che offri.

La USP non è lo slogan

Diverse persone confondono la USP con lo slogan, ma in realtà sono due cose ben diverse.

Lo slogan è una parola o una frase sintetica che viene utilizzata dai grandi brand o le multinazionali per scopi di branding. Sono delle frasi ricercate, brevi, facili da ricordare e che tendenzialmente hanno un significato non diretto.

Esempi di slogan

  • McDonald’s: I’m loving’ it (lo amo)
  • Nike: Just Do It (fallo e basta)
  • L’Oréal: Because you’re worth it (perché tu hai un valore)

Capisci bene che queste frasi non rappresentano direttamente il prodotto e i benefici che queste aziende offrono ai propri clienti. Prese così come sono fuori contesto non dicono niente. Cosa diversa invece per le USP, che anche se sono prese fuori contesto danno già un’idea più o meno precisa di che cosa si sta parlando.

Esempi di USP

Pizza a domicilio: La pizza a casa tua in meno di 30 minuti. Garantito! Questa è una USP che è stata utilizzata inizialmente dalla celebre azienda americana di pizza delivery Dominos. L’ha utilizzata e continua tutt’oggi ad utilizzarla in tutto il mondo in varie varianti.

Dentista: Il dentista ti terrorizza? Noi siamo fatti per servire i più ansiosi. Sappiamo tutti che i dentisti sono un problema per tanti. Avere una USP sul proprio sito dove si sottolinea il fatto che il proprio servizio garantisce la tranquillità del paziente potrebbe essere un tasto su cui premere per i più paurosi (come il sottoscritto).

Consulente finanziario: Pensi che investire per un piano di accumulo sia complesso? Ti sbagli, anzi, direi tutt’altro. Investire per un piano di accumulo è una cosa piuttosto semplice, ma le persone spesso pensano che sia estremamente complicato come fare il mestiere di un trader. Questa USP coglie l’attenzione di tutte quelle persone che si stanno informando per quanto riguarda l’investimento nei mercati finanziari per accumulare un patrimonio.

Caso studio di un mio cliente tassista

Andiamo adesso a presentarvi un caso studio che ho fatto per un mio cliente tassista a Sharm El-Sheik a cui gli gestisco le campagne pubblicitarie su Google Ads.

Questa persona inizialmente aveva un sito web con un titolo con scritto semplicemente il nome della sua attività. Una volta fatti dei test ci siamo resi conto che non portava tante vendite perché la sua pagina che già aveva era poco invitante per i visitatori.

Ho allora rivoluzionato il suo sito web andando a creare una USP che descrive esattamente il servizio che offre, ovvero un tassista privato che ti aspetta all’interno dell’aereoporto e ti accompagna al suo veicolo. Il tutto per un prezzo veramente basso. Per questo il titolo è passato da

Taxi Aeroporto Sharm El-Sheik

a

Trasferimenti privati ​​Aeroporto Sharm El-Sheikh da VIP da soli 15€ per 2 persone e 2 bagagli!

Questo cambiamento ha fatto una grandissima differenta in termini di vendite perché dà subito l’idea di quello che questo tassista ha da offrire e che le persone ovviamente apprezzano.

Oltre a quello ho dovuto rivoluzionare anche il sito web nella sua interezza per renderlo più professionale e far capire chi c’era dietro a questa attività, ma ti garantisco che la USP è la prima impressione che dai offrendo i tuoi prodotti o servizi hai tuoi potenziali clienti.

La USP deve essere l’elemento che fa dire al tuo potenziale cliente “Ecco, proprio quello che mi serviva.” oppureInteressante, fammi capire di più.

Come realizzare la tua USP

Quando ti rivolgi a un potenziale cliente, puoi attingere a uno o più dei seguenti elementi che ti distinguono dalla concorrenza:

  1. Esclusività per il cliente che servi: concentrati su una nicchia specifica per ottenere successo. Puoi rivolgerti a persone con caratteristiche particolari o risolvere problemi specifici come nel caso dell’esempio sul dentista.
  2. Esclusività per ciò che offri: se offri delle garanzie o qualcosa che le persone possano davvero apprezzare potresti utilizzare quell’angolo per creare la tua USP. Ricorda di non focalizzarti mai sulla qualità del prodotto o servizio, bensì sul risultato che le persone otterranno. Non puoi ad esempio dire “I materiali migliori sul mercato. Garantito!”. Dovrai dire “Resistono a tutto e durano il 200% in più rispetto ai normali materiali.”.
  3. Esclusività per la tua storia: attenzione, qui non si parla delle solite poesie di cui parlano spesso gli esperti di branding. Qui si parla di storie di successo reali che raccontano come il tuo prodotto o servizio abbia aiutato i tuoi clienti, o anche te stesso. Esempio, “Ecco come un mio cliente di 30 anni senza un’educazione formale ha raggiunto il 1000% del suo fatturato grazie al programma Boost Your Marketing”.

Conclusioni

La USP è un elemento fondamentale che attira in maniera garantita l’attenzione delle persone che sono interessate ai tuoi servizi o prodotti.

Non è una cosa che deve essere studiata a tempo perso perché è la prima impressione che una persone ha quando vede il tuo sito, il tuo banner pubblicitario o la tua insegna.

Soltanto una piccola frase potrebbe risvoltare le tue vendite e le tue consulenze, come nel caso del mio cliente tassista.

Ogni sito web e più in generale, ogni professionista e PMI dovrebbe avere un messaggio che crei nella mente del potenziale cliente un’immagine chiara di ciò che offri.

Condividi questo articolo

Giorgio Mazzei

Fondatore dell'agenzia Ififagency. Sviluppatore web, media buyer, specialista SEO.

Hosting più veloce in Italia per WordPress

Ad - Web Hosting SiteGround - Creato per semplificare la gestione del sito. Clicca per scoprire di più.

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *