In questo articolo cercherò di darti una guida pratica da seguire per creare una strategia di digital marketing per la tua piccola impresa.

Facciamo prima dei discorsi fondamentali per capire che cosa alle persone viene in mente oggi quando sentono pronunciare la parola “marketing”.

Se hai già letto diversi contenuti che ci sono su internet, probabilmente ti sarai imbattuto o imbattuta su cose del tipo: crea una community sui social, racconta la tua azienda, porta contenuti di valore, rafforza il tuo sito web, ecc.

L’idea è quindi quella di apparire bene e parlare di quanto la tua azienda sia speciale, nessuno però parla di aumentare il fatturato.

Tutti questi discorsi sono inutili se nessuno ti dice come utilizzarli per fare più grana.

Ti sei mai servito da un’agenzia per gestire la tua presenza online?

Per loro “successo” nel marketing significa aumentare i click sul tuo sito, aumentare i follower sui tuoi profili social e fare in modo che più persone interagiscano con essi.

Non importa se poi i soldi in arrivano o no, quella è una cosa secondaria, il lavoro per cui vengono pagati si limita a quello.

L’immagine che tutti hanno nella mente quando si parla di marketing è solo questo: più click, più visibilità, più interazioni, ecc. Anche i contenuti che trovi nei libri o su internet ti insegnano essenzialmente a fare solo questo.

Ma torniamo a noi. Il marketing che cos’è? Il marketing è una novità venuta fuori negli ultimi decenni?

Rispetto ad oggi pochi prima dell’era di internet avevano in bocca questa parola, ma ora che essere online è diventato essenziale per tutti pare che ognuno debba fare “marketing” per la propria azienda.

Il marketing è sempre esistito

Il marketing è sempre esistito e non è un’entità misteriosa, sofisticata, segreta, complicata, artistica che soltanto chi ci capisce di tecnologia può fare.

Hai mai venduto qualcosa a qualcuno? Bravo, sicuramente hai fatto marketing.

Il marketing infatti è il processo che usi per fornire un bene o un servizio in cambio di qualcosa. Niente di più, niente di meno.

Non esiste una traduzione esatta in italiano, “market” significa mercato, quindi possiamo dire “servire un mercato di riferimento” per esempio.

Passiamo al digital marketing, che cos’è? E’ il marketing fatto sfruttando gli strumenti digitali come internet.

Quindi quando senti la parola “marketing” preceduta da un’altra parola, s’intende semplicemente uno strumento per fare marketing.

Alcuni esempi che potresti aver sentito:

  • Email marketing
  • Funnel marketing
  • Content marketing
  • Social media marketing
  • Search engine marketing (SEM)

Tanti inglesismi che ti confondono le idee ma tranquillo, non devi usarli tutti, il processo di marketing per piccole imprese deve essere semplice.

Tutti dicono che è meglio uno piuttosto che un altro, la verità è che vanno tutti bene. Lo dicono perché devono tutti vendere i loro servizi e quindi ognuno scredita gli strumenti di cui non si occupa.

Come implementare il marketing per la tua piccola impresa

Il marketing per piccole imprese non viene insegnato nelle università. Stai alla larga chi ti dice di fare come fanno le grandi multinazionali come Apple o Coca-Cola.

Le multinazionali più che strategie di vendita, hanno delle strategie per invogliare gli investitori di Wall Street a mettere denaro nelle loro aziende.

Se volessero aumentare le vendite basterebbe che investissero qualche miliardo qua e là ovunque e sarebbero a posto per sfondare la concorrenza più piccola.

Nella pubblicità chi ha una maggiore visibilità vince.

Tu non te lo puoi permettere perché non hai abbastanza soldi per rivolgerti ad un pubblico enorme in maniera costante (es. in TV)

Ciò di cui ti devi occupare è creare un sistema di acquisizione clienti preciso in modo tale da tracciare con accuratezza nel tuo negozio chi entra, chi non entra, chi entra e compra, chi entra e non compra, chi entra e decide di comprare un altro giorno, ecc.

Ho parlato di negozio, ma ci capiamo, parlo anche di visite al sito web, telefonate, messaggi, o qualunque cosa tu abbia bisogno di avere per la tua attività.

I 3 elementi essenziali del marketing

Ci sono 3 elementi fondamentali da considerare quando si implementa un processo di marketing: messaggio, mercato e strumento.

Questi elementi sono l’essenza del marketing e se soltanto uno non viene curato a dovere tutto il sistema non funzionerà.

Nessuno è più importante dell’altro.

MESSAGGIO

Questa è la prima cosa che una persona vede quando entra in contatto con la tua azienda. La prima parte di essa deve essere una frase che colpisce la persona in target facendole dire “Ehi aspetta, fammi sapere di più!”.

In gergo questa frase viene chiamata USP (unique selling proposition), ovvero la frase iniziale che introduce tua azienda, o anche semplicemente il prodotto/servizio.

ATTENZIONE, non confondere questo con lo slogan! Quella è un’altra cosa.

La USP è una frase costruita in modo tale che descriva bene cosa i clienti riceveranno una volta usufruito dei tuoi prodotti o servizi.

Devi comunicare cosa la tua azienda offre di diverso rispetto agli altri.

Esempi:

  • Garantisci dei risultati specifici sui quali tutti “sperano”
  • Sei il più veloce
  • Offri dei piani di pagamento che garantiscono la qualità del servizio

Esempi di frasi:

  • Carrozzeria: “Tu ti fidi dei carrozzieri? Neanche noi.”
  • Pizzeria da asporto: “La tua pizza preferita a casa tua in 30 minuti (o anche meno). Garantito!”
  • Agenzia generica: “Soddisfatto o rimborsato + 300 Euro extra!”

Capisci che questi messaggi sono frasi che parlano di vantaggi per il cliente.

A nessuno interessa qual è la tua “mission”.

A nessuno interessa se siete l’azienda leader del settore.

A nessuno interessa se hai la migliore pizza dal 1893 con i migliori ingredienti genuini dell’orto del trisnonno.

Devi parlare di ciò che le persone realmente desiderano.

Dopo questa frase introduttiva deve seguire un contenuto coerente con il messaggio che hai messo.

Nel caso di un sito dovrai parlare in maniera approfondita dei tuoi servizi continuando a rivolgerti direttamente verso il tuo potenziale cliente senza mettere troppo in evidenza la tua azienda.

Il parlare della tua azienda e la descrizione dei prodotti o servizi nel dettaglio arriva dopo.

Prima devi far capire che tu sei la persona giusta per risolvere i problemi e distruggere tutte le obiezioni o dubbi che potrebbero avere.

Queste sono le cose che ci devo realmente essere nel tuo sito web. Il mio consiglio è quello di strutturarlo come un funnel. Che cos’è il funnel? Lo spiego nel mio articolo disponibile cliccando qui.

Ma adesso passiamo al prossimo elemento…

MERCATO

Se comunichi il tuo messaggio a chi non interessa nessuno ti considererà.

Fin troppe persone si rivolgono ad un pubblico esageratamente ampio e con un messaggio generico.

Pubblicità su Facebook, Google dove ci andiamo a rivolgere ad utenti basandoci solo sull’età, sul sesso, sull’essere sposati o single, religiosi o atei.

No, dobbiamo scavare di più. Dobbiamo capire perché le persone comprano e perché dovrebbero venire da noi.

Cosa piace ai tuoi clienti di te? Ci sarà un qualcosa che tu hai e gli altri non hanno.

Se non hai clienti e vuoi avviare un tuo business, prova a vedere cosa dicono le persone che potrebbero un giorno diventare tuoi clienti.

Idee per capire come raccogliere informazioni? Parla con i tuoi clienti, fai più attenzione ai loro comportamenti, leggi cosa si dice nei forum, guarda YouTube, leggi le loro riviste, vai tu di persona a degli eventi, seminari, fiere o meeting di qualunque tipo.

Troverai delle informazioni che ti faranno capire quali sono, per esempio, le lamentele, i falsi miti, le preoccupazioni nel tuo settore, così tu potrai colpirli in pieno facendo capire che non sei come gli altri.

Se sei un dentista saprai meglio di chiunque altro che ci sono un sacco di persone che hanno il terrore quando entrano nel tuo studio.

Magari però tu sei un bravo dentista e sai come evitare dolore e come mettere a proprio agio i pazienti, sai che è un problema comune su cui c’è mercato. Per questo motivo ti potresti rivolgere a loro con un messaggio rassicurante e invitare le persone a prenotare una visita.

STRUMENTO

Quindi abbiamo il giusto messaggio, il giusto mercato, adesso è il momento di capire dove inserire tutto questo.

La scelta del mezzo di comunicazione è il terzo elemento che collega tutto il nostro sistema.

Ti hanno sempre detto di essere presente su tutti i social, su tutti i motori di ricerca, fare pubblicità da tutte le parti. Fai il più possibile per prendere più persone possibili.

No, non funziona così.

In questo modo perdi solo tempo e denaro. Il “prendere più persone possibili” è una cosa da multinazionali che vendono prodotti per tutti.

Qualsiasi persona può decidere di andare da Starbucks in qualsiasi momento ovunque si trovi.

Tutt’altra storia invece se si parla di dentisti, falegnami, carrozzieri, palestre o agenzie di vario tipo che oltretutto non sono neanche conosciute in tutto il mondo perché non sono delle realtà miliardarie.

E’ ovvio che devi capire dove sono queste persone.

Qual è lo strumento migliore?

Per targetizzare queste persone ci sono vari modi, sia con il marketing fisico (cartaceo per esempio), sia con il digital marketing, quest’ultimo ad oggi è quello con maggiore crescita nell’utilizzo e forse i tuoi competitor ne stanno già usufruendo.

Pensi che io dica bugie per invogliarti ad acquistare i miei servizi che troverai alla fine di questo articolo?

Fai tu una ricerca e immedesimati in un tuo potenziale cliente, controlla chi sta già vendendo il tuo servizio vicino a te e in altre città.

Oggi le aziende per targetizzare queste persone pronte a pagare utilizzano strumenti pubblicitari come Google Ads.

Grazie all’intelligenza artificiale e le infinite quantità di dati che possiede Google sul comportamento delle persone, con questi strumenti si riesce a selezionare le persone più interessate ai tuoi prodotti o servizi.

Su una persona che cerca un servizio su Google ci saranno più probabilità che essa compri rispetto ad una persona che vede un’insegna in giro per la città o una persona a caso a cui consegni un volantino.

In questo modo sarai più preciso e spenderai meglio il tuo budget per sponsorizzarti!

Se vuoi anche tu trarre il massimo profitto dal digital marketing e vuoi sapere come costruire un sistema di acquisizione clienti per moltiplicare il tuo fatturato attraverso le campagne publicitarie e/o un sito fatto ad-hoc, contattami per farmi conoscere la tua situazione riempendo un questionario che trovi cliccando il pulsante qua sotto. Ti risponderò prima possibile.